Gli Artisti 2012

Gli Artisti

I concerti vedranno la partecipazione di Artisti di rilevanza Nazionale ed Internazionale, di seguito si elencano gli Artisti che interverranno al Terre di Scansano Classica Festival Prima Edizione:

 

Stefano Bigoni

Stefano Bigoni si è formato alle scuole pianistiche dei maestri Gioiella Giannoni e Vincenzo Audino diplomandosi al Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia con il massimo dei voti. Ha completato la sua formazione musicale con lo studio della composizione e strumentazione per banda diplomandosi presso il Conservatorio “A. Casella” de l’Aquila , sotto la guida del M° Piero Luigi Zangelmi. Successivamente ha seguito master classes e corsi di perfezionamento con i Maestri: M. Campanella, B. Canino, V. Audino, L. Berman , S. Perticaroli e M. Abbado. Premiato in numerosi concorsi pianistici   nazionali ed internazionali (C. Soliva di Casale Monferrato, Max Lider di Motta S.Anastasia, Pietro Napoli di Livorno, Sannicandro Garganico, A.Gi.Mus. di Viterbo, Citta’ di Ortona, Lido di Camaiore, Citta’ di Acqui Terme, Casarza Ligure, Uliveto Terme “Premio Rachmaninov”, F. Chopin di Roma). Sono al suo attivo varie incisioni discografiche, radio- foniche e televisive, sue registrazioni sono state trasmesse da Radio Classica Milano e Radio Vaticana.  Dal 2004 incide per Musicisti Associati Produzioni M.a.p. su etichetta Lira Classica Milano.

 

Mirabilè Ladies Ensemble

L’ensemble vocale femminile “Mirabilè” fondato e diretto da Joy Nicol fino al 2010, è composto da 16 cantanti di Nottingham. Ha partecipato ai più importanti Festival vocali in Inghilterra.

Dal settembre 2010 è diretto da Roselise Gentile, sotto la cui guida continua ad affrontare un vasto repertorio che spazia dalla musica del Cinquecento a quella del Novecento senza tralasciare l’interessante repertorio dei canti tradizionali. Attualmente in tournée in Italia.

 

Roselise Gentile

Ha studiato Direzione di Coro con i maestri Giovanni Acciai e Roberto Gabbiani seguendo il Corso di Perfezionamento di Pratica corale e Direzione di coro “R.Goitre”.
Roselise Gentile ha fondato nel 1991 l’ Ensemble Vocale Alia Musica, gruppo a voci miste composto dagli 8 ai 16 elementi.
Nel 1995 Roselise Gentile ha iniziato a dedicarsi anche alla Direzione d’Orchestra seguendo per due anni i corsi tenuti da Julius Kalmar presso l’Associazione “Hans Swarowky” e nel 1997 il Corso Internazionale di Direzione d’Orchestra tenuto da Louis Salomon presso il Teatro Sociale di Como. Si è perfezionata poi con Romolo Gessi e Donato Renzetti seguendo le Master Classes e il Corso Triennale presso l’Accademia Europea di Vicenza.
Come assistente del maestro George Pehlivanian ha partecipato alla realizzazione di progetti con l’Orchestra Filarmonica Slovena, in Slovenia e in Francia.
E’ stato Maestro Collaboratore al Festival dei Due Mondi di Spoleto (giugno 2008 – giugno 2009), al 52ˆ Festival Internazionale di Musica Contemporanea per La Biennale di Venezia (ottobre 2008), nelle produzioni del circuito lombardo (novembre/dicembre 2008).
Dal 2009 collabora con il Coro “Claudio Merulo” di Reggio Emilia, i cui soci costituiscono il nucleo fondamentale del coro del Teatro Regio di Parma e del Festival Verdi di Parma.
Dirige abitualmente l’Orchestra da Camera Farnesiana con la quale ha un vasto repertorio che va dal periodo barocco alla musica del ’900.

 

Massimo Guidetti

Dopo il Diploma di Pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, si è perfezionato presso l’Accademia Pianistica di Imola e la Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera del Trio di Trieste.
Vincitore del Premio Speciale per Duo al Concorso di Vittorio.
Veneto e premiato con menzione di merito al Concorso Lilian Caraian di Trieste nel 1995, svolge attività concertistica prevalentemente in formazioni da camera.  Nel 2002 ha debuttato alla Weill Recital Hall della Carnegie Hall di New York dove è stato nuovamente ospite nel 2003. Ha tenuto numerosi concerti con cantanti, tra i quali Raina Kabaivanska, Mirella Freni, Alfredo Kraus, Leo Nucci, Michele Pertusi. Dal 2003 è pianista dell’Orchestra Symphonica Toscanini con la quale ha effettuato tournée in tutto il mondo sotto la guida di direttori quali Lorin Maazel, Georges Prêtre, Jeffrey Tate, Charles Dutoit, Mstislav Rostropovich. Visiting Professor alla Cornell University di Ithaca (NY) nel 2009, ha lavorato a fianco dell’importante fortepianista Malcolm Bilson.
Docente presso il conservatorio di Parma.

 

Laura Bianchi

Conseguito il Diploma di Violoncello a Siena, ha perfezionato i suoi studi sotto la guida di M. Macrì, G. Caramia, R. Zanettovich, M. Centurione, A. Faja, R. Michelucci, P. Bellugi, P. Vernikov esibendosi in molteplici formazioni cameristiche. Numerose le collaborazioni con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Roma e la “A. Scarlatti” di Napoli, l’Orchestra da Camera di Siena, e la “Camerata Musicale” di Pisa.
Dal 1991 ricopre il ruolo di Direttore Stabile dell’Orchestra da Camera “Carlo Cavalieri”
di Grosseto, di Primo Violoncello e di Direttore dell’Orchestra Sinfonica “Città di Grosseto”.

 

Orchestra Sinfonica Città di Grosseto

L’Orchestra Sinfonica “Città di Grosseto” è sorta nel 1994. Ha collaborato con artisti di fama internazionale come Giuseppe Garbarino, Enrico Bronzi, Bruno Canino, Antonio Ballista, Enrique Bátiz, Michele Campanella, Massimiliano Damerini, Franz Anton Krager, Pier Narciso Masi, Daniel Rivera, Andrea Lucchesini, Alessandro Specchi, Roberto Plano, Marzio Conti, Cristiano Rossi, Dale Clevenger, Mario Ancillotti, Cecilia Gasdia, Patrizia Ciofi, Nicola Martinucci, Milena Vukovic, Arnoldo Foà. Sotto la direzione dell’Autore ha eseguito gli Oratori “La tempesta sul lago”, “La passione di Cristo”, “Baptisma” e “Miserere” di Mons. Domenico Bartolucci, già direttore della Cappella Sistina.
Attiva anche nel repertorio operistico ha eseguito Trovatore, Traviata, Rigoletto, Otello, Il Barbiere di Siviglia, Madama Butterfly, Bohéme, Tosca, Turandot, Carmen, Cavalleria Rusticana, Pagliacci, Elisir d’amore, Don Pasquale, Lucia di Lammermoor, Norma, Così fan tutte. All’estero ha effettuato la sua prima tournée nel 2004 in Romania per il Festival Internazionale nella città di Craiova; nel 2007 in Grecia per prendere parte alla prestigiosa XLII Edizione del “Dimitria Festival” di Salonicco. Due importanti tournée hanno inoltre coronato il 2009: la prima a Marzo in Germania per due concerti all’interno della Stagione del Teatro d’Opera di Ludwigshafen sul Reno, e la seconda ad Agosto in Francia per eseguire in tre concerti l’integrale delle opere di Beethoven per Pianoforte e Orchestra all’interno del prestigioso Festival di Nancy. L’Orchestra si è esibita nella “Grande Sala” (Golden Hall) al Musikverein di Vienna e nella Grande Sala del Konzerthaus di Klagenfurt.

 

Domenico Nordio

 

Allievo di Corrado Romano e di Michèle Auclair, comincia la carriera giovanissimo vincendo il Concorso Internazionale “Viotti” di Vercelli del 1987 (con Yehudi Menuhin presidente di giuria) e l’Eurovision Young Musicians di Amsterdam del 1988. Violinista di fama internazionale, ha suonato nei teatri più prestigiosi (Carnegie Hall di New York, Teatro alla Scala di Milano, Barbican Center di Londra, Filarmonica di San Pietroburgo, Salle Pleyel di Parigi, Concertgebouw di Amsterdam, Filarmonica di Mosca, Suntory Hall di Tokyo e Teatro Colón di Buenos Aires) sotto la guida di illustri direttori d’orchestra quali Pinchas Steinberg, Peter Maag, Claus Peter Flor, Yuri Temirkanov, Jean-Claude Casadesus, Sergiu Comissiona, Stanislaw Skrowaczewski e lo stesso Yehudi Menuhin. Ha una vasta discografia e incide per Decca. Dal 2005 dirige il Concorso Internazionale di Violino “Città di Brescia”.

 

Giuseppe Bruno

Giuseppe Bruno si è diplomato a pieni voti in Pianoforte, Composizione e Direzione d’orchestra con i Maestri Specchi, Zangelmi e Taverna; si è perfezionato con Paolo Bordoni per il pianoforte e Leopold Hager per la Direzione d’orchestra e ha frequentato un seminario di Composizione all’ IRCAM di Parigi. Ha suonato con importanti orchestre in Italia, USA, Grecia, Ucraina, Romania e Germania.
Dal 1987 al 1992 ha preso parte al Festival dei Due Mondi di Spoleto, e nel 1988 al Festival di Charleston (USA). Ha registrato per Nuova Fonit Cetra, Ars Publica, Diapason, Tactus, Ars Musici, SAM; ha inoltre effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI, la Radio Suisse Romande, la Radio della Svizzera Italiana e il WDR di Koeln. Ha collaborato con artisti quali i direttori Alessandro Pinzauti, Alkis Baltas, Spiros Argiris, Franz Lamprecht, i violinisti Sashko Gawriloff e Cristiano Rossi, il violoncellista Venzeslav Nikolov, i cantanti Gail Gilmore, Monica Benvenuti e Victor von Halem, con l’attrice Milena Vukotic e con l’Ottetto Filarmonico di Berlino.

 

 

 

MUSICA UNIVERSALIS, ensemble barocco

Rossella Pugliano – violino barocco. Ha studiato violino presso il conservatorio di Cosenza. Ha suonato sotto la guida di Y. Temirkanov, J. Tate, K. Penderecki, D. Gatti, R. Abbado al Colòn (Buenos Aires), Konzerthaus (Berlino), Municipal (S. Paolo del Brasile), Lingotto (Torino), Parco della Musica (Roma), Comunale (Firenze), Verdi (Firenze), Morlacchi (Perugia), Comunale (Modena), Piccinni (Bari). Nel 2005 intraprende lo studio della musica antica eseguita con strumenti originali con la Jeune Orchestre Atlantique, (Saintes, Francia). Collabora con l’ Orchestra L. Cherubini diretta dal M° Riccardo Muti. Nel 2009 si esibisce in un’importante tournèe con il quintetto d’archi Musica Nocturna Ensemble in Navarra, a Pamplona (Spagna). Nel 2010 prende parte al progetto “Anima Mea” con l’orchestra barocca Orfeo Futuro, con la quale incide il Magnificat di J.S.Bach.

Matteo Saccà - violino barocco. Ha studiato violino ad Arezzo, Roma e Firenze. Ha suonato con Bedford County Orchestra (UK), Bamberger Yugend Orchester (Ger), Joven Orquesta Nation de España (Esp), O.R.T. (Orchestra della toscana) sotto la guida di Temirkanov, Gatti, Ferro, Tate, Penderecki, Abbado, al Royal Albert Hall (Londra), Colòn (Buenos Aires), Konzerthaus (Berlino), Massimo (Palermo), Lingotto (Torino), Parco della Musica (Roma), Comunale (Firenze), Regio (Parma). Collabora con l’ Orchestra Cherubini diretta dal M° Riccardo Muti. Nel 2005 diventa membro della Jeune Orchestre Atlantique, (Saintes, Francia). Nel 2009 si esibisce in un’importante tournèe con il quintetto d’archi Musica Nocturna Ensemble in Navarra, a Pamplona (Spagna) nell’ambito del “Fringe Festival”. E’ laureato in storia della musica presso l’università degli studi di Siena con una tesi sulla polifonia rinascimentale.

Giovanni Marsico - clavicembalo. Ha iniziato gli studi musicali sotto la guida del M° Federico Rovini presso la scuola di musica “Melopea” di Cecina (LI). Nel 2005 ha conseguito con il massimo dei voti il Diploma in Pianoforte presso il Conservatorio “G. Puccini” di La Spezia. Nel 2010 si diploma con il massimo dei voti in Clavicembalo presso il Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza. Sempre nello stesso anno si laurea in Ingegneria Elettronica presso l’Università degli studi della Calabria. Nel 2011 è risultato finalista all’8°edizione del Premio Nazionale delle Arti, nella sezione dedicata agli strumenti antichi. Nel 2006 ha partecipato a “Arts Plastiques et Musique” tenuto a Messery (Francia). Attualmente frequenta il Biennio di Pianoforte presso il Conservatorio di Cosenza, seguito dal M° C. Catena.

 

ORCHESTRA DI CHITARRE “DE FALLA”Direttore Pasquale Scarola

L’Orchestra rivisita, in chiave chitarristica, il repertorio “classico” di svariati generi musicali (da J. S.Bach a S. Joplin, da M. De Falla ai classici della musica partenopea). L’Orchestra nasce a Bari nel 2000, fondata e diretta dal Maestro Pasquale Scarola, già allievo di Nino Rota, ideatore di una attiva “scuola chitarristica barese”. La formazione orchestrale è composta da un organico che varia dai sedici ai venti elementi, tra i quali docenti del Conservatorio “N. Piccinni“ di Bari. L’originalità delle trascrizioni del Direttore fanno della proposta musicale dell’Orchestra un impasto sonoro unico, molto apprezzato non solo dagli amanti della chitarra.

L’Orchestra svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero con successo di pubblico e di critica.
Ha partecipato a vari festival nazionali di chitarra, tra cui il “M. GIULIANI” di Bisceglie, collaborando con artisti di fama mondiale come L. Brouwer; C. Cotsiolis, C. Molino. La stampa nazionale ha sempre recensito favorevolmente l’“Orchestra di chitarre De Falla”: il “Corriere della Sera”, ”La Repubblica”, “La Gazzetta del Mezzogiorno” e le riviste specializzate “Guitar Club”, “Chitarre” e “Guitart” ne hanno riportato i successi ottenuti. Attualmente è in distribuzione un cd live dell’Orchestra che riassume e racchiude la propria attività, concerti, incontri, interviste.

 

Bruno Giuranna

Nato in una famiglia di musicisti, è stato tra i fondatori de I Musici, membro del Quartetto di Roma, e del Trio Italiano dʼArchi. Ha iniziato la carriera solistica presentando in prima esecuzione assoluta, sotto la direzione di Herbert von Karajan, la Musica da Concerto per viola e orchestra dʼarchi dedicatagli da Giorgio Federico Ghedini. Ha suonato con orchestre quali Berliner Philharmoniker, Concertgebouw di Amsterdam, Teatro alla Scala di Milano, e direttori come Claudio Abbado, Sir John Barbirolli, Sergiu Celibidache, Carlo Maria Giulini e Riccardo Muti. Titolare fino al 1998 della cattedra di viola presso la Hochschule der Künste di Berlino, ha insegnato nella Musik- Akademie di Detmold, nel Conservatorio S.Cecilia di Roma, nel Royal College e nella Royal Academy di Londra ed in master classes in tutto il mondo.
Frequentemente invitato al Festival di Marlboro negli Stati Uniti, insegna attualmente nei corsi della Fondazione Stauffer di Cremona, dell’Università di Limerick in Irlanda, dell’Accademia Chigiana di Siena. Dal 1983 al ʻ92 è stato direttore artistico dell’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto e nel 1988 ha presieduto la giuria della First International Bruno Giuranna Viola Competition in Brasile. La sua vasta discografia comprende registrazioni per Philips, Deutsche Grammophon, EMI; come violista ha ottenuto una Grammy Award Nomination e come direttore ha vinto un Grand Prix du Disque dellʼAcadémie Charles Cros di Parigi. Profondamente convinto dell’importanza del “suonare insieme” come strumento insostituibile nello sviluppo della personalità musicale, si dedica da anni alla realizzazione di progetti di musica da camera che lo vedono impegnato al fianco di giovani musicisti in Europa e negli Stati Uniti. Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica Italiana, ha ricevuto nel 2003 una laurea in lettere honoris causa dall’Università di Limerick. Dopo averne presieduto la sezione italiana, è stato eletto nel 2011 presidente europeo di ESTA, associazione che riunisce gli insegnanti di strumenti ad arco in Europa.

 

Antonio Meneses

Nato a Recife, in Brasile, 50 anni fa, allievo di Antonio Janigro, Antonio Mesenes è stato solista con Karajan, con il quale ha inciso due dischi per Deutsche Grammophon. Applaudito in tutto il mondo a fianco dei più grandi nomi del concertismo internazionale. E’ considerato dalla critica il più grande violoncellista vivente.

 

Boris Belkin

Estro, poesia, pathos, nobiltà: il violinismo russo racchiude queste e cento altre definizioni. Ogni artista proveniente da quella scuola lo sa, avvertendo tutto il peso di un itinerario storico che pare un imbattibile certificato di garanzia, ma nello stesso tempo nasconde un’inevitabile sfida. Boris Belkin è uno di quei violinisti che la sfida l’ha saputa raccogliere e affrontare, con coraggio e disciplina. Russo di nascita, è diventato cittadino-artista mitteleuropeo, fino ad affermarsi oltreoceano, al fianco delle orchestre statunitensi. Il suo status internazionale si conferma per le esperienze e gli stretti legami con i maggiori direttori, come Bernstein, Ozawa, Haitink, Mehta.

 

Antonino Cicero

Antonino Cicero si è diplomato in fagotto con il massimo dei voti presso l’Istituto musicale “Vincenzo Bellini ”di Catania. Ha seguito da allievo effettivo vari corsi di perfezionamento e musica da camera tenuti da: Claudio Gonella, Roberto Giaccaglia, Karl Leister, i solisti del teatro alla Scala di Milano e Francesco Bossone.
Ha partecipato ai corsi di formazione orchestrale di Lanciano e ha fatto parte dell’ Orchestra Giovanile Italiana. Collabora con varie orchestre quali: l’orchestra sinfonica di Savona, orchestra del teatro Vittorio Emanuele di Messina, l’ orchestra del Teatro lirico di Cagliari, l’orchestra della filarmonica di Oviedo (Spagna), l’orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.
E’ primo fagotto dell’Accademia musicale Euterpe con la quale ha preso parte alla registrazione di un CD per la Scomegna di Torino ed ha conseguito numerosi primi premi Nazionali ed Internazionali.
Svolge un’attività concertistica solistica e cameristica per Associazioni e Istituzioni Musicali. Ultimamente ha tenuto un recital per l’auditorium RAI di Palermo che ha riscosso consensi dalla critica.
É stato premiato in vari concorsi musicali nazionali ed internazionali come solista e in formazione cameristica. É componente del Quintetto Ibleo con il quale a quale svolge un’intensa attività cameristica. Accompagnato dal Quintetto Armonia presenta il suo ultimo originale lavoro discografico “Pasion de Basoon” dedicato al Tango con grande successo di critica e di pubblico.
Tiene annualmente corsi di perfezionamento e master class estive a Siracusa .
Da qualche anno si è dedicato alla didattica pubblicando un metodo basilare per piccoli allievi.

Attualmente è fagotto solista della Hulencourt Soloists Chamber Orchestra di Bruxell.