Il concerto al Parco Archeologico Etrusco Ghiaccioforte, sodalizio perfetto tra Musica e Immagine

copertina articolo

Il concerto al Parco Archeologico Etrusco Ghiaccioforte come abbiamo potuto vedere e ascoltare è stato il sodalizio perfetto tra Musica e Immagine.

Solo chi era presente ha potuto avvertirne la magia e gioire per quei momenti irripetibili. Il magico linguaggio sonoro creato e il dialogo mozartiano interpretato con rara maestria dal violista Domenico Nordio e dal direttore Giuseppe Bruno, sostenuto dalla grande esperienza dell’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto hanno rappresentato la più alta espressione dell’incontro tra il Suono e la Natura.

Sul nostro cammino musicale avremo ancora un incontro di questo tipo a Sasseta Alta al Teatro sull’Acqua (vedi Luoghi del Festival), ma il prossimo invito che rivolgo a voi, miei cari Amici, è nella cinquecentesca Chiesa di S. Biagio di Montorgiali, recentemente ristrutturata, con la musica barocca dell’ensemble Musica Universalis (violini barocco e clavicembalo).

Dunque arrivederci al 2 agosto a Montorgiali con Musica Universalis, e subito dopo al 4 agosto al Teatro Castagnoli con gli allievi dei corsi di perfezionamento dell’Accademia Chigiana, in attesa del grande evento con Bruno Giuranna e il quintetto d’Archi dei Maestri Chigiani in Terra di Siena… nelle Terre di Scansano.

Per tutte le altre informazioni si rimanda alla pagina con il programma della prima Edizione di Terre di Scansano Classica Festival, visita la pagina.